Il Cantonetto è una rivista di cultura fondata nel 1953 a Lugano dallo scrittore e storico Mario Agliati, scomparso a 89 anni d’età nell’ottobre 2011. Diretta dal fondatore fino alla fine del 2010, ha raccolto il testimone il figlio Carlo Agliati, storico, che la dirige nel segno della continuità ma anche del rinnovamento. In oltre mezzo secolo di vita, la rivista ha contato sulla collaborazione di tanti amici scrittori, che intorno al Cantonetto hanno stabilito una sorta di cenobio letterario: da Francesco Chiesa, a Piero Bianconi, Adriano Soldini, Giuseppe Martinola, Giuseppe Prezzolini, Romano Amerio, Bruno Caizzi, Remo Beretta, Giovanni Orelli, Graziano Papa, solo a fare pochi nomi isolati. La rivista è aperta a tematiche territoriali che interessano il piccolo cantone svizzero subalpino di lingua e cultura italiana – il “cantonetto” ticinese appunto – posto su una trasversale di collegamento tra le patrie d’Europa. Gli argomenti sono la lingua, il dialetto, la letteratura, la storia, l’arte, la memoria, la difesa del territorio, in una prospettiva non di ripiegamento localistico, ma che dal particolare aspira ad aprirsi al globale.

Il Cantonetto ha cadenza bimestrale: annualmente escono complessivamente sei numeri semplici di almeno 24 pagine riccamente illustrati (o in alternativa numeri doppi e tripli, in questo caso di almeno 48 rispettivamente 72 pagine).

Created by P-Live