Cornaredo

Lo stadio di Lugano prende il nome di Cornaredo dalla masseria che ancora ha sede, seppur malconcia (ma si sta procedendo a lavori di consolidamento) a valle del vecchio Castello di Trevano, di fronte al nuovissimo Centro federeale di calcolo e direttamente sull'incrocio  tra le strade che conducono verso il centro cittadino, verso Sonvico e Pregassona, verso Canobbio. La regione, per tutta l'ampiezza della piana e ben oltre il recinto del cimitero cittadino, va considerata come un unico grande prato punteggiato d'alberi e colture, come mostra la fotografia degli anni Quaranta (conservata presso l'Archivio storico della Città di Lugano). Il nome di Cornaredo non fa parte dello stradario cittadino ma è corrente, soprattutto in riferimento alle infrastrutture sportive (lo stadio compie proprio nel 2011 i sessant'anni); anch'esso, come molti altri toponimi ufficiali della Città, è molto antico, risultando attestato già nei documenti risalenti al Trecento.